Mad Beat: recensione dell’ultima uscita “Luci Rosse”

Amica mia sai dove potrai trovare un cuore fermo ad un pianto
Tra la polvere e l’asfalto amica sai
Amica mia sai dove potrai trovare un cuore fermo al rosso
Come il sangue sul cemento amica mia

La butto lì un po’ tipo le challenge che vanno tanto di moda in questi giorni:

“Qual è stata l’ultima band che avete visto dal vivo prima della quarantena?”

Per mia infinita gioia e fortuna ho visto i Mad Beat, immediatamente subito dopo il live mi sono precipitato al loro banchetto a prendere il loro ultimo cd “Luci rosse”.

Con un ritardo incredibile dovuto alla mia pigrizia, aumentata da questa condizione di nullafacenza, mi appresto a farne una piccola recensione.

Luci Rosse ed il punk rock italiano stradaiolo dei Mad Beat

mad beat luci rosse

La band di Torino, a tre anni dal primo “Ancora domani”, cerca di fare il grande passo con questo disco, uscito in collaborazione con Indie Box. Che dire, secondo me ci sono riusciti.

Non sono un grande esperto di streetpunk ma questo disco è un gioiellino che contiene 9 pezzi di punk rock in italiano dove a farla da padrona sono sonorità che ricordano molte band inglesi con qualche virata che porta alla mente certi Clash e certi Rancid, senza mai tralasciare picchi Oi.

I punti forti, a mio parere, sono i testi di gran livello e ritornelloni che rimangono in testa dal primo ascolto e fanno venire voglia di cantarli a sqarciagola. Singalong assicurato.

Inoltre, non per ripetermi, ma da grande amante dei ritornelli non possono non avermi conquistato, ovviamente.

Ad eccezione dei due pezzi più “leggeri” come tematiche “Casa” e “Notti punk” il lavoro è permeato da un senso di disillusione e alienazione che può provare chi ha 30 anni, o chi come me li ha superati, conscio che le cose non miglioreranno e non rimane che prendere consapevolezza della nostra condizione.

Tra i pezzi che spiccano ci sono la title track “Luci rosse”, “Familia” e i due pezzi dove si spinge l’acceleratore “Durerai stanotte”(la mia preferita) e “Passo e chiudo”, quasi tutte accompagnate da vari featuring, tanto per dimostrare che “la scena” non è morta, anzi. Menzione speciale per l’opener “Amica mia” che parla a Genova (la mia città) e la sua naturale “propensione alla tragedia” come mi è stato detto una volta. Consiglio anche di vedere il video, molto toccante e ben fatto.

Che dire, consiglio vivamente a tutti di ascoltare questo disco e speriamo di riuscire a rivederli il prima possibile sotto a un palco!

Info

Band: Mad Beat

Titolo: Luci Rosse

Anno pubblicazione: 2019

Tracklist:

1. Amica mia (feat. Pablo – Uguaglianza)

2. Casa

3. Durerai stanotte (feat. Gippy – L.E.I.S.F.A., CGB)

4. Familia (feat. Pat Atho)

5. Luci rosse (feat. Eugenio – Bull Brigade)

6. Notti punk

7. Passo e chiudo

8. Sotto processo

9. Specchio

Dove trovarli

Spotify

Facebook

Instagram

Share This Articles